• Chatta con noi

    lunedì - sabato dalle 08.00 alle 20.00

  • Chiamaci

    lunedì - sabato dalle 8.00 alle 20.00

    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Chiamaci

    lunedì - sabato dalle 8.00 alle 20.00

    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Inviaci una mail
label.service.not.available

Seleziona una taglia

Veneto

Il meglio del Veneto ti aspetta sull’e-commerce di Signorvino! Scopri con noi i grandi bianchi veneti, in una selezione che mette assieme famose cantine, che sapranno stupirti per stile, carattere e qualità dei vini. Dal Soave al Lugana, i vini di questa regione non possono mancare sulla tua tavola, per accompagnarti con allegria sia in famiglia che con gli amici. Cosa aspetti? Le nostre offerte ti faranno venire sete: il Veneto nel calice è pronto a dissetarti!

I migliori vini bianchi del Veneto

In Veneto si producono importanti denominazioni di vino, sia rosso che bianco, molto amate sia in Italia che all’estero. Tra i bianchi più famosi non si può che ricordare un importante vino da dessert, il Recioto di Soave DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) prodotto in 11 comuni della provincia di Verona da uve Garganega, a cui è possibile aggiungere, secondo il disciplinare di produzione, Trebbiano e/o Pinot Bianco e/o Chardonnay. Un’altra importante DOCG è il Soave Superiore prodotto nella stessa zona del Recioto dalle stesse uve, che vengono fermentate fino al completo esaurimento degli zuccheri. È possibile produrre anche la versione Riserva, con un periodo più lungo di affinamento e la versione Classico, in un’area delimitata e storica della provincia veronese. Il Lugana DOC (Denominazione di Origine Controllata) è prodotto con il Trebbiano di Soave o il Turbiana, un vitigno bianco autoctono presente sia nelle province di Verona che di Brescia.

Grandi denominazioni

Il Lugana è certamente tra i bianchi più versatili del Veneto, prodotto nella versione “base”, Superiore, Riserva, Vendemmia Tardiva e Spumante, capace di una buona potenzialità di invecchiamento. Il Bianco di Custoza prodotto nella parte meridionale del lago di Garda, in provincia di Verona, è fatto con Garganega più altri vitigni a bacca bianca, tra cui Malvasia, Riesling, Pinot Bianco e Chardonnay. Gli altri vini tipici del Veneto sono il Garda Bianco, sia nella versione ferma che frizzante, il Pinot Bianco e il Sauvignon dei Colli Berici, e lo Chardonnay dei Colli Euganei. Tra i bianchi, ma nella versione bollicine, oltre all’arcinoto Prosecco, vale la pena di ricordare il Durello Lessini, da uva Durella, prodotto sia nella versione Charmat (o metodo Martinotti), che in quella Metodo Classico. Ora che abbiamo visto i vini bianchi più conosciuti del Veneto, vi suggeriamo qualche possibile abbinamento per gustarveli al meglio.

Abbinamenti con i vini bianchi veneti

Il Veneto è uno dei territori più ricchi sotto il profilo enogastronomico, con una varietà di vini che si presta a molteplici abbinamenti. Col Recioto di Soave, dal colore dorato luminoso, profumo di miele, albicocca disidratata e fiori gialli, sorso ampio, dolce, sorretto da buona spalla acida, ci si può abbinare la pasticceria e le creme, ma anche i formaggi erborinati. Col Soave Superiore, dal colore giallo paglierino, naso intenso di pietra focaia, fiori e frutti gialli, gusto sapido con finale ammandorlato, ci si può divertire per un pasto intero. Iniziando come aperitivo, con dei crudi di pesce, per proseguire con dei primi piatti, come gli spaghetti con le vongole o il risotto con tonno, zucchine e limone. Tra i secondi abbinabili al Soave, ci può stare molto bene una parmigiana di melanzane o un gateau di patate, fino a delle golose polpette di pesce. Anche il Lugana DOC è un bianco, che in base alle sue diverse tipologie, si presta a coprire un intero pasto, dall’aperitivo al dolce.

Sapori e aromi più armonici

La versione spumantizzata del Lugana accompagna molto bene alcuni pesci, come la trota, il persico e il lavarello, così come la sua versione ferma base. Il Lugana Superiore, vista la sua struttura più importante, può essere indicato con preparazioni dalle caratteristiche più intense, come la pasta con la bottarga o della carne di pollo, mentre il Riserva si sposa perfettamente con i formaggi semi stagionati o con delle carni più importanti, come il classico manzo di Rovato. La vendemmia tardiva, concentrato di aromi e dolcezza, ben bilanciato dalla spalla acida, è indicato con i formaggi erborinati e con i dolci. Il Bianco di Custoza è un vino dal colore giallo paglierino, che tende al dorato col tempo, profumi delicati al naso, buona struttura e corpo al palato, ottimo con gli antipasti di pesce, le verdure e gli affettati. Ora sapete come abbinare i principali vini bianchi del Veneto: che il divertimento abbia inizio!