• Chatta con noi

    LUN / SAB: 08.00-20.00

  • Chiamaci

    numero verde gratuito 800 987 134 attivo:

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Chiamaci

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Inviaci una mail
label.service.not.available

Seleziona una taglia

Campania

Regione intrigante che sa esprimere tutto il calore e l’estro della sua gente anche nei vini prodotti. Territori, storie e climi molto diversi tra loro si accavallano e susseguono dalle costiere amalfitane alle montagne del Sannio e i terreni vulcanici dei Campi Flegrei. Uve bianche e rosse, quasi tutte autoctone che parlano di una regione e delle sue tradizioni.

Zone di produzione

Sono molte le zone di produzione campane vocate e ormai conosciute in Italia e non solo. Partendo dall’entroterra, nel cuore della regione a ridosso delle vette appenniniche troviamo la zona del Taburno e leggermente più a sud la zona del Taurasi, entrambe famose per la produzione di grandi vini rossi a base Aglianico. In quest’area ricordiamo anche i bianchi Greco di Tufo e Fiano di Avellino. Spostandosi sulla costa impossibile non innamorarsi dei vini amalfitani, provenienti dalle uve coltivate sulle terrazze a ridosso del mare, e quelli dei campi Flegrei, dalle intense note minerali dettate dall’origine vulcanica dei terreni.

Uve e produzione

Le uve a bacca rossa maggiormente coltivate e vinificate in Campania sono Aglianico e Piedirosso. La diffusione del primo si concentra soprattutto nell’entroterra, nelle zone collinari o nelle vallate appenniniche, mentre il Piedirosso è maggiormente coltivato sulle coste e in zone più calde. Le uve a bacca bianca sono diverse, senza dubbio Fiano, Greco e Falanghina hanno ormai raggiunto fama mondiale, seguite dall’interessante Biancolella diffusa soprattutto a Ischia e nelle zone costiere.

Caratteristiche

I grandi rossi a base Aglianico si caratterizzano per un’intensità di colore compatta e impenetrabile, un rosso rubino con riflessi violacei in gioventù e granati in affinamento. Sia i vini della zona del Taurasi che quelli del Vulture sono adatti a lunghi invecchiamenti, spesso affinati in legno oltre i 12 mesi, danno il meglio di sé dopo i 10 anni, ricchi i sentori di spezie e sottobosco, china e liquerizia. Greco di Tufo, Falanghina e Fiano d’Avellino spiccano per sentori fruttati, corpo e grande equilibrio tra freschezza e morbidezza. La Biancolella riesce a sprigionare al massimo i sentori del mare e delle coste. Erbe aromatiche, salvia, rosmarino e pepe bianco. Freschezza agrumata e morbidezza sapida.

Abbinamenti

La varietà dei vini Campani può essere abbinata ad una quantità infinita di piatti. I grandi Aglianico sposano alla perfezione piatti importanti a base di carne, selvaggina e carni rosse. I Rossi leggeri a base Piedirosso da provare con piatti di carne bianca e perché no, con la pizza. Falanghina, Greco, Fiano e Biancolella sostengono in base alla zona e all’affinamento qualsiasi piatto a base di pesce, dalla grigliata al fritto misto, passando per crudités e preparazioni al forno.