• Chatta con noi

    LUN / SAB: 08.00-20.00

  • Chiamaci

    numero verde gratuito 800 987 134 attivo:

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Chiamaci

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Inviaci una mail
label.service.not.available
Toscana Sassoalloro
Scegli quantità:
x 1
x 2
x 3
x 4
x 6
x 9
x 12
x 18

Scegli la quantità personalizzata da aggiungere al carrello:

+ Scopri dettagli

Toscana Sassoalloro

Codice Articolo: VFR00120 2020750
1
Scegli la quantità di bottiglie da aggiungere al carrello:
x 1
x 2
x 3
x 4
x 6
x 9
x 12
x 18

Annata: 2020

Denominazione: Rosso IGT

Uve: Sangiovese

Alcool: 13.5 %

Formato: 0,75 l

Tipologia: Rosso

Regione: Toscana

Origine: Made in Italy

Occasione: Pranzo della domenica

Abbinamento: Carni rosse

Allergeni: Solfiti

I rossi della tradizione toscana

DOPPI PUNTI FEDELTA'

In eslusiva per i clienti loyalty, per tutto il mese di febbraio con l'acquisto di almeno una bottiglia di vino toscano riceverai doppi punti nella tessera Signorvino Club. Grandi denominazioni e lunghi affinamenti in legno, i vini rossi della Toscana esprimono il terroir, la storia e l'arte di una delle regioni più conosciute nel panorama vitivinicolo.

SPECIFICHE

NOTE DI DEGUSTAZIONE

La cantina di Jacopo Biondi Santi rappresenta il grande punto di riferimento internazionale, localizzata nella Maremma toscana. La cantina nel Castello di Montepò ha un'estensione di circa 220 ettari vitati, vigneti che si snodano su una fascia collinare e che si dirigono verso la pianura di Albinia in direzione del litorale tirrenico. Il sottosuolo è costituito da una notevole ricchezza minerale con vigne di Merlot, Cabernet Sauvignon e ovviamente il Sangiovese. Il Sassoalloro è il capostipite di una nuova interpretazione del Sangiovese in purezza: un’etichetta d’immediata prontezza, che mantiene intatta la caratteristica dei grandi vini toscani. Il nome Sassoalloro deriva da un masso di origine vulcanica di eccezionali dimensioni sul quale nei secoli si sono create svariate leggende. Questo vino rosso è figlio dell'intuito innovativo di Jacopo Biondi Santi, che dal passato apre il varco al futuro con un vino creato attraverso una nuova interpretazione del Sangiovese vinificato in purezza. Per dare origine al Sassoalloro viene effettuata un'accurata selezione di uve Sangiovese Grosso di Toscana. Particolare attenzione viene riservata alla fermentazione e all'affinamento in barrique. In questo vino ci sta tutta la tipicità della Cantina Biondi Santi sia per qualità che per varietà dei prodotti ma allo stesso tempo, vi troviamo un cambiamento rispetto alle regole del grande invecchiamento. Dopo la vinificazione, il vino riposa in barrique di legno non tostato delle foreste di Tronçais per 14 mesi. Questi accorgimenti conferiscono al Sangiovese Grosso di Montalcino tutto il suo pregio ma con caratteri diversi da quelli di un tempo, che sono più in sintonia con le richieste attuali di mercato. Nel calice si presenta di un colore rosso brillante con venature purpuree. Il naso, fine ed intenso, si anima di aromi freschi e fruttati con nelle retrovie sentori di viola. Il sorso è morbido e vellutato, in equilibrio perfetto tra giusta acidità e tannino sottile, che prelude a un finale lungo ed elegante. Una bottiglia da stappare al pranzo della domenica, in abbinamento a portate di carni rosse, meglio se elaborate.

Leggi di più

Leggi di meno

LA CANTINA

JACOPO BIONDI SANTI

Jacopo Biondi Santi è l’erede e il continuatore di uno dei nomi più illustri del vino italiano. È infatti il figlio di Franco, il gentiluomo del Brunello, colui che ha fatto della Tenuto il Greppo a Montalcino un grande punto di riferimento internazionale. Oggi, accanto alla celebre tenuta ilcinese, Jacopo gestisce anche i vasti podere dello storico Castello di Montepò, a sud di Grosseto, nel cuore della Maremma. Si tratta di una sfida soggettiva e personale cominciata nel 1991 e da cui nascono interpretazioni territoriali lineari e immediatamente comprensibili, rappresentanti di uno stile internazionale e moderno. La cantina del Castello di Montepò di Jacopo Biondi Santi ha un’estensione davvero notevole che sfiora i 220 ettari vitati. I vigneti si snodano su una fascia collinare e pedocollinare, che parte da nord e da est per dirigersi verso la pianura di Albinia e in direzione del litorale tirrenico. I sottosuoli presentano una notevole ricchezza minerale, caratterizzata da una forte presenza di scisti. Tra i filari si coltivano Merlot, Cabernet Sauvignon e, ovviamente, il Sangiovese, vitigno che ha fatto la fortuna della famiglia. Tra i filari ogni operazione viene seguita e monitorata con grande attenzione dal team della cantina, così come accade anche in ogni fase della vinificazione e dell’affinamento. La cantina Jacopo Biondi Santi è una realtà che, ogni anno, dà origine a diversi rossi di altissimo livello, frutto delle alte potenzialità vitivinicole del territorio maremmano. Il Castello di Montepò rappresenta una delle testimonianze storiche più antiche ed importanti del territorio, conosciuto anche dal romanziere Graham Greene, e le etichette prodotte conservano questo fascino inconfondibilmente toscano. Tra le diverse bottiglie, il Sassoalloro interpreta elegantemente il Sangiovese, regalando un sorso corposo e signorile al contempo. Nome e indirizzo produttore/distributore: Cantina Girlan, Str. Montepò - 58054 Scansano (GR). I prodotti di questa cantina vanno conservati in un luogo fresco e asciutto lontano da fonti di calore.

Seleziona una taglia

Leggi di più

Leggi di meno