• Chatta con noi

    LUN / SAB: 08.00-20.00

  • Chiamaci

    numero verde gratuito 800 987 134 attivo:

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Chiamaci

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Inviaci una mail
label.service.not.available
Sicilia Rosato Rosa Collezione Dolce & Gabbana
Scegli quantità:
x 1
x 2
x 3
x 4
x 6
x 9
x 12
x 18

Scegli la quantità personalizzata da aggiungere al carrello:

+ Scopri dettagli

sicilia rosato rosa collezione dolce & gabbana

Codice Articolo: VFS00052 20211500
1
Scegli la quantità di bottiglie da aggiungere al carrello:
x 1
x 2
x 3
x 4
x 6
x 9
x 12
x 18
Prodotto non soggetto a scontistiche

Annata: 2021

Denominazione: Rosato DOC

Uve: Nocera Nerello Mascalese

Alcool: 11.5 %

Formato: 1,5 l

Tipologia: Rosato

Regione: Sicilia

Origine: Made in Italy

Occasione: Occasione importante

Abbinamento: Carni bianche e verdure

Allergeni: Solfiti

SPECIFICHE

NOTE DI DEGUSTAZIONE

La rappresentazione della creatività e del terroir. Donnafugata nasce in Sicilia da una famiglia che con passione ha saputo rinnovare lo stile e la percezione del vino siciliano nel mondo. Il Sicilia DOC Rosato Collezione Dolce & Gabbana è caratterizzato da uve Nerello Mascalese e Nocera, vigneti coltivati ai piedi dell’Etna, nel versante nord del vulcano, terreno da sempre vocato per la coltivazione di vigne a bacca rossa. Al termine di una macerazione a freddo, le uve sono pressate in modo molto delicato e il mosto viene vinificato in bianco con fermentazione in acciaio a temperatura controllata. Prima dell’imbottigliamento, Rosato DOC Sicilia matura 2 mesi in vasche d’acciaio e subisce un ulteriore affinamento in bottiglia per 3 mesi prima dell’uscita in commercio. Rosato D&G dal colore rosa tenue brillante, presenta un bouquet floreale di gelsomino e petali di rosa, con delicate note di pesca bianca e bergamotto. Di piacevole mineralità dovuto al terreno vulcanico, si distingue per la sua persistenza e finezza. A tavola è perfetto per aperitivo, oppure con crudi di pesce, piatti vegetariani e carni delicate.

Leggi di più

Leggi di meno

LA CANTINA

DONNAFUGATA

I vini di Donnafugata interpretano la Sicilia e ne raccontano con passione l'universo sensoriale. Donnafugata nasce in Sicilia dall'iniziativa di una famiglia che conta oltre 160 anni di esperienza nel vino di qualità. L'azienda nasce nel 1983 dalle storiche cantine della famiglia Rallo a Marsala e nelle vigne di Contessa Entellina, nel cuore della Sicilia occidentale; nel 1989 Donnafugata giunge sull'isola di Pantelleria dove inizia a produrre vini naturali dolci. Il nome Donnafugata, letteralmente "donna in fuga", fa riferimento alla storia della regina Maria Carolina, moglie di Ferdinando IV di Borbone, che ai primi dell'800 - fuggita da Napoli per l'arrivo delle truppe napoleoniche - si rifugiò in quella parte della Sicilia dove oggi si trovano i vigneti aziendali. Il volto di una donna su ciascuna bottiglia è diventato così il simbolo di Donnafugata, che prende spunto dalla vita di Gabriella Rallo, che abbandonò il suo lavoro per dedicarsi ai vigneti di Contessa Entelline, un settore tipicamente maschile, diventando così pioniera della viticoltura italiana femminile. Attraverso i suoi vini rossi siciliani, Donnafugata rappresenta l’eccellenza del Made in Italy, creando un dialogo perfetto tra arte, vino e sostenibilità. L’alta qualità di questi vini è strettamente legata ad un approccio sostenibile, mirato alla salvaguardia della biodiversità, essenziale per creare vini autentici ed attenti ad una viticoltura biologica e sostenibile. Nome e indirizzo produttore/distributore: Donnafugata - Via Sebastiano Lipari, 18, 91025 Marsala TP. I prodotti di questa cantina vanno conservati in un luogo fresco e asciutto lontano da fonti di calore.

Seleziona una taglia

Leggi di più

Leggi di meno