• Chatta con noi

    LUN / SAB: 08.00-20.00

  • Chiamaci

    numero verde gratuito 800 987 134 attivo:

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Chiamaci

    lunedì-sabato dalle 08.00 alle 20.00
    0458613640

    *Il numero è a pagamento. Il costo equivale alla chiamata nazionale, la tariffa dipende dal gestore telefonico.

  • Inviaci una mail
label.service.not.available

Barbaresco Serraboella

Codice Articolo: VFR01009 2017750

Barbaresco Serraboella

€49.90
Codice Articolo: VFR01009 2017750

Denominazione

Barbaresco DOCG

Uve

Nebbiolo

Annata

2017

Tipologia

Rosso

Regione

Piemonte

Affinamento

Legno grande

Formato

0,75 l

Alcool

15 %

Occasione

Pranzo della domenica

Abbinamento

Carni rosse

€49.90

Note di degustazione

L’azienda Cigliuti ha sede nel cuore della zona riconosciuta per la produzione di Barbaresco Docg, precisamente a Neive, da sempre zona di vini raffinati ed equilibrati. È il 1964, quando il giovane Renato Cigliuti capisce l’importanza di valorizzare al massimo le potenzialità del Nebbiolo nel contesto del Barbaresco, da qui la decisione di interrompere la produzione di vino da vendere sfuso per concentrarsi sulla realizzazione di vini di grande qualità e in grado di durare nel tempo. Il Barbaresco Serraboella è un vino rosso piemontese di grande finezza ed eleganza, interprete perfetto del suo terroir di provenienza, caratterizzato da suoli marnosi e vigne di età compresa tra i 15 e i 55 anni, dall’ottima esposizione. Nel calice si presenta di colore rosso rubino trasparente e brillante, il suo bouquet olfattivo mette in evidenza piccoli frutti rossi e tanta violetta a cui seguono note di sottobosco e chiodi di garofano. Il sorso è elegante e bilanciato, dal tannino vivo e integrato che ne mette in risalto la freschezza, sigillando la garanzia della grande longevità di questo vino nel tempo. Il Serraboella di Cigliuti è perfetto da bere per un pranzo domenicale, compagno ideale della cucina tradizionale piemontese e non solo, consigliato in abbinamento a ravioli del plin e cacciagione con dell’ottimo tartufo bianco di Alba.

Seleziona una taglia