È una bella storia di paese.

Di un paese al centro del mondo. Tutto ebbe inizio con un soprannome, “Braida”, che il bisnonno Giuseppe Bologna si guadagnò su piazze e sagrati giocando la domenica a pallone elastico, tipico sport piemontese.

Giacomo Bologna ereditò dal padre vigna e soprannome, ma soprattutto l’amore incondizionato per la terra e per il vino. Giacomo osò trasformare la Barbera ed affinarla nelle barriques francesi, pratica sconosciuta ai più in Italia e ora molto utilizzata.

Il Bricco dell’Uccellone, vino simbolo dell’azienda, è diventato una delle bandiere del bere italiano nel mondo.

Dal 1961 ad oggi l’azienda Braida è l’immagine ampliata e fedele della filosofia di Giacomo ed Anna, del loro modo d’intendere la vita, la terra, il vino ed i rapporti con gli amici. Raffaella e Giuseppe Bologna, entrambi enologi, costituiscono la terza generazione “Braida” e sono uniti dal sogno prima, realtà oggi, coltivati con entusiasmo, di far proseguire alla Barbera la conquista dello status di nobiltà e qualità, che per qualcuno sembrerebbe essere riservata solo a vitigni di più esterofilo lignaggio.

I vini della Cantina Braida attualmente presenti nella nostra Carta dei Vini:

  • Grignolino d’Asti - Braida - Piemonte
  • La Monella  - Braida - Piemonte
  • Montebruna  - Braida - Piemonte
  • Bricco dell’Uccellone  - Braida - Piemonte
  • Bricco della Bigotta  - Braida - Piemonte
  • Ai Suma  - Braida - Piemonte
  • Grappa Invecchiata di Bricco dell’Uccellone  - Braida - Piemonte
Cantina | Braida
Logo Braida
A cavallo in vigna | Braida
A cavallo in vigna | Braida

Passeggiando tra i vigneti:

La Barbera è tra i vitigni più rappresentativi del Piemonte ed è un vitigno autoctono.

Originario del Monferrato, il vitigno è coltivato prevalentemente nelle province di Asti ed Alessandria, dove raggiunge la sua massima espressione nel Barbera d’Asti.

La Barbera d’Asti è un vino legato alle antiche tradizioni contadine, che ha saputo rinnovarsi per rispondere a esigenze e gusti diversi. Oggi rappresenta senza dubbio e forse più di ogni altro vino, un prodotto in continua evoluzione, che cresce seguendo le uove conoscenze in campo viticolo ed enologico e che, per qualità e numeri, può essere proposto a un pubblico contemporaneamente curioso, esigente e vasto.

La Barbera d’Asti trova interpretazione in una ricca gamma di vini, contraddistinti da stili ben definiti: quelli che non subiscono alcun passaggio in botti di legno, per non perdere le caratteristiche primarie, quelli che maturano in botti di grandi dimensioni, per migliorare in complessità nel rispetto della tradizione, quelli che si completano con un passaggio in piccole botti di rovere, acquisendo stoffa ed eleganza, rivolte ad un gusto più internazionale.

I vini della cantina: